Il marsupio è forse il supporto più utilizzato soprattutto per la facile reperibilità, infatti è molto più semplice trovarli sugli scaffali dei negozi rispetto alle fasce rigide o ad anelli. Però, proprio perché in commercio ci sono molte marche, è doveroso spiegare l’importanza dei marsupi ergonomici e la differenza rispetto alla maggior parte di quelli che vediamo in giro  perchè purtroppo non hanno questa caratteristica.   Quando un marsupio è “ergonomico” ?   Il marsupio è un supporto strutturato, composto da una cintura imbottita che si lega in vita che permette di scaricare il peso oltre che sulle spalle anche sulla schiena, sulla vita e sulle gambe. I marsupi ergonomici infatti al contrario di quelli non ergo permettono di portare il bimbo dai 5 –6 mesi fino ai 4 anni. E' ASSOLUTAMENTE SCONSIGLIATO L'USO DEL MARSUPIO DALLA NASCITA NEANCHE CON L'AGGIUNTA DI UN RIDUTTORE. Quando decidiamo di portare il nostro bambino per necessità o per vivere questa esperienza meravigliosa dobbiamo farlo in sicurezza e pensando alla tutela della fisiologia del  nostro neonato. La caratteristica di un marsupio ergonomico è garantita dal pannello che tiene il bimbo che  infatti deve essere ampio per contenerlo bene , deve andare da una cavità poplitea all’altra ( parte dietro del ginocchio), in quanto in questo modo le gambe sono ben divaricate, le ginocchia sono più alte rispetto al sederino e la schiena assume la naturale curvatura a C. curva C   Il marsupio ergonomico inoltre permette al bimbo di stare aderente al corpo del portatore, garantendo a chi porta sicurezza e stabilità  caratteristica che manca totalmente nei supporti non ergonomici nei quali  il bimbo risulta appeso e instabile. posizione giusta   Con i supporti ergonomici è possibile portare il bambino in 2 posizioni : davanti  (fronte mamma) e dietro (solo con alcuni è possibile portare anche sul fianco ma è una posizione scomoda per il genitore in quanto il peso grava tutto su una spalla). Come per le fasce, infatti, la posizione fisiologica del bimbo viene garantita solo in queste posizioni. Nei marsupi non ergonomici la posizione “fronte mondo” viene considerata normale e accettabile, in realtà questa posizione è sbagliata e risulta molto dannosa per il bimbo. Il bimbo infatti in questa posizione risulta sovraesposto agli stimoli esterni, la schiena assume una posizione non fisiologica in quanto non mantiene la curvatura a C e  non ha sostegno. Come detto sopra il bimbo in questa posizione rimane appeso per i genitali e ciò può creare gravi danni soprattutto se si porta per un lungo periodo. L'uso di un supporto non adatto può causare problemi anche alla schiena del portatore. Questo fattore può addirittura scoraggiare l'utilizzo del marsupio da parte di un genitore che non si sente comodo e a proprio agio con un certo peso sulle spalle.   Questa immagine rappresenta perfettamente la differenza tra ergonomico e non differenza posizioni   Un marsupio  ergonomico rende tutto più semplice: il peso si scarica bene su vita e spalle,il bimbo è seduto correttamente e la schiena assume una posizione fisiologica. Siamo cosi pronti a fare delle lunghe passeggiate con i nostri bimbi! Il marsupio  è un supporto molto amato dai papà  che non vanno troppo daccordo con le legature delle fasce lunghe. I marsupi ergonomici esistono di due taglie: -standard - toddler Lo standard è adatto dai 5-6 mesi (non prima!!) fino indicativamente ai 3 anni mentre il toddler presenta un pannello più largo e si adatta perfettamente ai bimbi più grandi (circa dai 18 mesi) fino ai 4 anni del bimbo. Di questo argomento però ce ne occuperemo nel prossimo articolo ;) Le marche di marsupi che possiamo consigliare sono: Tula, Buzzidil, Lenny lamb, Isara, Ergobaby,Boba, Manduca Alla prossima, Eloise e Alessia